Cantieri della solidarietà

Bosnia

Bosnia

Cosa c'è da sapere

Località

Bihac, Centro di accoglienza temporanea di Lipa


Controparte locale

IPSIA Bosnia-Erzegovina


Data prevista

13 – 27 agosto 2022


Numero posti

4 posti disponibili


Attività previste

Interventi psico-sociali all’interno del Centro di Accoglienza Temporanea di Lipa, a circa 30 Km dalla città di Bihac. A titolo di esempio: attività ludico-ricreative-sportive, laboratori artistici e culturali, lezioni di Inglese e Italiano. Tutte le attività sono rivolte alla popolazione adulta maschile del campo profughi di Lipa (circa 400 persone al momento), ma è possibile che nel corso della primavera e dell’estate il campo sia abitato anche da famiglie con bambini e minori non accompagnati.


Contributo richiesto

Circa 500 euro, di cui una parte come “quota base” (200 euro a copertura di alloggio, assicurazione, visti e permesso di soggiorno, formazione) e una seconda parte per viaggio andata e ritorno (tra i 200 e i 300 euro, in via di definizione). Per il vitto i volontari costituiranno a parte una cassa comune.


Skills richieste

Buona conoscenza della lingua inglese, precedenti esperienze con migranti, precedenti esperienze all’estero, età > 21 anni, flessibilità
Passaporto: obbligatorio per il rilascio del visto di lavoro
Green pass rafforzato: obbligatorio






Dicono dei cantieri...

Giulia Cantiere in Libano

Un Cantiere è per sempre: ti entra dentro e diventa parte di te. Impossabile da raccontare, puoi solo viverlo. Cosa aspetti? Parti!

Un Cantiere è un vero tuffo nel mondo che vale la pena di fare... Davvero! E dopo non resta che condividerlo!

Francesco Cantiere in Nicaragua
Martina Cantiere in Moldova

La semplicità della vita moldava mi ha aiutato a cogliere l'essenziale della vita. Parti anche tu e lasciati stupire, troverai energie nuove che non pensavi nemmeno di avere e riscoprirai anche un po' te stesso!